Cosa fare e vedere a Sharm EL Sheikh, la mia esperienza

Da poco rientrata dall’Egitto, un bellissimo viaggio e per la quale voglio consigliarvi e raccontarvi Cosa fare a Sharm El Sheikh.

Ho organizzato e partecipato come accompagnatrice un viaggio con un bellissimo gruppo di 30 persone a Sharm El Sheikh. Una vacanza all’insegna delle belle e nuove amicizie e della scoperta turistica di una località come Sharm El Sheikh per nulla scontata.

Cosa fare nella bella Sharm El Sheikh

Sharm El Sheikh è una località balneare turistica situata tra il deserto della penisola del Sinai e il Mar Rosso. Molto rinomata per le sue acque cristalline e per la barriera corallina, una delle più belle al mondo, per le spiagge, per l’accoglienza e per i tanti resort che ospitano turisti provenienti da tutto il mondo.

Alcune cose da fare a Sharm El Sheikh

Durante il mio viaggio ho potuto apprezzare tante cose di questo luogo. Diverse sono le escursioni che si possono fare. Ve ne racconto alcune.

Diving e snorkeling

Una delle cose più belle in assoluto da fare a Sharm El Sheikh è l’attività di Diving. L’immersione subacquea è un qualcosa di unico qui a Sharm El Sheik. La nostra avventura è iniziata con le spiegazioni delle guide che in maniera accurata ci hanno raccontato come avrebbe funzionato l’immersione in piena sicurezza e con un’attenzione per i più ansiosi. Ma diciamo che il pensiero o la paura iniziale sono ripagati dalle meraviglie che si possono ammirare sott’acqua. Una volta immersi con guide eccezionali e professionali, il mondo sottostante ti lascia senza fiato: giardini di coralli, pareti verticali, pesci tropicali colorati, habitat marini vari. Una volta compreso il meccanismo nel restare sotto, ammirare le varie specie marine è davvero suggestivo. Colori unici che conquistano da subito.

Per chi non si sente di scendere con le bombole, altra attività da fare e non perdere è lo snorkeling, la barriera a pelo d’acqua saprà comunque sorprendervi e tanto c’è da ammirare.

Cosa fare a Sharm El Sheikh

Parco Nazionale Ras Mohammed – la Porta di Allah

Il Parco di Ras Mohammed si trova nel punto di incontro del Golfo di Suez con quello di Aqaba, all’estremo sud del Sinai, 20 km a sud di Sharm El Sheikh. Si tratta di un parco nel deserto costituito nel 1983 che si estende per 480 chilometri quadrati. Una riserva naturale di mare e di terra che mi ha particolarmente affascinata.

Durante il mio viaggio di gruppo ho potuto scoprire le zone salienti di quest’area. Infatti, all’ingresso del parco vi è la Porta di Allah, un monumento in cemento armato realizzato in occasione del trattato di pace tra Egitto e Israele. I massi in cemento rappresentano le lettere che lette da sinistra verso destra dagli ebrei e da destra verso sinistra dagli arabi rappresentano un un’unica parola: Allah.

Cosa fare a Sharm El Sheikh

Il Lago Magico

Durante la nostra escursione interessante è stato far visita e immergersi nelle acque del famoso “lago magico”. Si tratta di un lago salato circondato dal deserto che riceve l’acqua salata durante il periodo delle alte maree. Tante sono le leggende su questo lago del perché sia definito magico, chi ci racconta che immergendoti qui si avverano i tuoi desideri, oppure che le coppie qui possono esaudire il desiderio della fecondazione. Insomma, i racconti sono diversi e conservano un certo fascino.

Cosa fare a Sharm El Sheikh

Lago delle mangrovie e la spaccatura nel terreno

Molto suggestivo visitare il lago delle Mangrovie. Qui le radici delle mangrovie filtrano il sale che poi viene espulso dalle foglie, queste permettono un eccezionale habitat per un ricchissimo e interessante ecosistema.

Un po’ più avanti del lago delle Mangrovie si può ammirare invece la spaccatura nel terreno, un erosione dovuta ai terremoti che risulta attrazione per tanti turisti e amanti di fotografia.

Altre cose da fare a Sharm El Sheikh

Durante la nostra vacanza in questa splendida località balneare tanto altro abbiamo ammirato e vissuto.

  • Motorata, un classico, tutti con i quad nel deserto ad ammirare il tramonto, le montagne di deserto roccioso e le tende beduine dove gustare dell’ottimo Tè aromatizzato oppure dove ammirare i cammelli;
  •  Sharm Vecchia, molto bella, caratteristica con i suoi bazar e la bellissima Moschea. Tutte le sere siamo usciti, visitato quartieri che sono attrazione per i tanti turisti, come Naama Bay, Soho Square, una tappa imperdibile il caratteristico locale “Farsha Cafè“;

La cultura egiziana ci ha letteralmente conquistati durante questo viaggio, al punto che tanti di noi vogliono ritornarci presto.

Vorreste sapere quanto costa un viaggio del genere? Scrivete in privato. 🙂 Oppure vorreste unirvi al prossimo viaggio di gruppo? Non esitate a contattarmi.

 

 

 

 

 

 

Condividi su

viaggidelmilione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
Chiedi per info