Senza categoria

Vacanze in Calabria: prima tappa ” ai piedi dei “Giganti della Sila”.

Ph: Gianluca Milione by www.viaggidelmilione.com
Croce di Magara – Parco Nazionale della Sila

Una gita fuori porta, direzione Croce di Magara nel Parco Nazionale della Sila. Partenza da Castrovillari in auto, un gruppo di 8 persone, non lo avrei detto ma già da Celico le prime code di traffico. 
Giornata all’insegna della lentezza in un cammino fatto di relax e osservazione del paesaggio.
Croce di Magara poco dopo Camigliatello, si caratterizza per la presenza della famosa Riserva Naturale del Fallistro dove vegetano dei pini ultracentenari noti come i “Giganti della Sila”.
A 1420 metri dal mare, un’area protetta destinata alle analisi di studio e alla conservazione genetica del Pino Laricio, protagonista di questa zona.
Un’immensità di verde che si segue dal basso verso l’alto fino alla punta più alta dei pini, e, quelle punte sembrano tante miniature in cielo.



Nei mesi estivi, autunnali e primaverili è possibile visitare a piedi, a cavallo oppure con i quad attraverso appositi itinerari e percorsi obbligati la zona particolarmente suggestiva.
Io personalmente due volte nella mia vita ho fatto questa esperienza,  in sella al cavallo e con i quad, una passeggiata unica, immersa nella vegetazione di questi altissimi alberi, esperienza da ripetere e che consiglio.

Arrivati a Croce di Magara, ecco le prime foto, ci fermiamo in un agriturismo per la sosta del pranzo, ottimo cibo e ovviamente tipico della zona silana, protagonista il menù di carne con contorno di patate, naturale visto che la Sila è famosa per la coltivazione di questo ortaggio che è per di più notevolmente apprezzato.

La giornata è calda e piacevole, l’aria che si respira si sente che è pura, altra particolarità del parco Nazionale della Sila.
Le note di musiche tradizionali messe in scena dal vivo nell’agriturismo rendono l’atmosfera molto nostrana e tipica del luogo, di colpo tutti ci immedesimiamo e assumiamo le sembianze di questa tradizionalità, suoni e canti con la fisarmonica, balli di gruppo e ovviamente grandissima abbuffata di cibo accompagnata da ottimo e locale vino.
In Calabria si mangia spesso, tanto e bene, ritengo che in questo senso siamo ottimi amanti dell’arte culinaria.

Mario, Tonino e il piccolo Antonio diventano protagonisti della giornata, sorriso, sigaretta e cappello in testa, ormai segno di riconoscimento dei miei cammini e vai con le foto, il momento di svago va immortalato.

Fiori gialli adornano il paesaggio e qualche pianta di girasole cattura il mio sguardo, non ne vedevo da quando andai tempo fa in Toscana.

Il pomeriggio si fa avanti e i colori del sole donano sfumature diverse al paesaggio, tutto è pace, è immersione totale nella natura.

“Con la vista rivolta a questa foresta magica e intricata mi soffermo col pensiero a quante storie protagoniste testimoniano un vissuto di anni e di secoli, quante poesie cantate all’alba e al tramonto, quante tragedie e quante speranze custodiscono le radici di questa terra. 
Rifletto sul tratto duro di questo popolo che ancora oggi combatte con poche forze alla ricerca di un riscatto per tanta meraviglia e incanto posseduti. 
Ai piedi dei Giganti della Sila ho trascorso e abbiamo trascorso la giornata, nutrendoci di tutto l’ossigeno possibile del luogo e respirando la natura di questa emblematica vegetazione”.

M.Milione
Patate della Sila – ph by www.viaggidelmilione.com


Vino Calabrese – ph by www.viaggidelmilione.com


Momento di svago in Sila – ph by www.viaggidelmilione.com




balli e svago in Sila – ph. by www.viaggidelmilione.com



Mario – ph. by www.viaggidelmilione.com




Tonino – ph. by www.viaggidelmilione.com




Il piccolo Antonio – ph. by www.viaggidelmilione.com





fiori gialli – ph. www.viaggidelmilione.com


Girasole – ph. www.viaggidelmilione.com





Croce di Magara – ph. www.viaggidelmilione.com
Croce di Magara – ph. www.viaggidelmilione.com




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiedi per info